Caricamento in corso ...

Posturologia

 COMPILI IL MODULO PER SOTTOPORCI, IN VIA PRELIMINARE E GRATUITAMENTE, LA SUA SITUAZIONE:     Al Modulo 

Posturologia

La Posturologia è quella metodica che serve a riallineare le articolazioni e la muscolatura al fine di ottenere un bilanciamento ottimale dell'equilibrio del corpo.

Spesso ci si rivolge al Posturologo perché in passato si è visto risolvere il problema solo parzialmente e si cerca una soluzione definitiva al problema.

In Posturologia, si cercano le cause del problema che hanno portato al dolore con l'obbiettivo primario di eliminarle in via definitiva, agendo appunto sulle cause.

La tecnica di rilevazione dei dati da parte del nostro Fisioterapista, deriva da una conoscenze trentennale nell'ambito dell'Osteopatia Posturale.

La Posturologia piú efficace è quella attuata all'interno di in un team nel quale dopo una corretta diagnosi, ogni professionista a seconda della sua specificità concorre a dare il proprio contributo per il bene del paziente.

Per lavorare in team, come avviene presso la nostra struttura, i professionisti della postura utilizzano delle valutazioni specifiche preconcordate e dei protocolli ampiamente sperimentati che coinvolgono i vari professionisti nella corretta sequenza in base al tipo di disturbo.

Valutazione Posturale

Il corpo, in fase di sviluppo cresce sempre in maniera asimmetrica.

Parte destra e sinistra del corpo hanno sviluppi differenti, basta notare la diversa grandezza o allineamento degli occhi, la differente forza muscolare,  la differente conformazione degli arti.

Per cui ancora prima dell'adolescenza più o meno tutti i corpi tendono ad avere una postura scorretta:

  • Spalle incurvate in avanti
  • Chiusura del petto e della cassa toracica
  • Testa sbilanciata in avanti
  • Riduzione della lordosi (curva vertebrale lombare)
  • Appoggio scorretto e sbilanciato dei piedi
  • Diversa inclinazione e rotazione del bacino
  • Differente lunghezza delle gambe
  • Scorretta proporzione tra cifosi (curva vertebrale del collo) e lordosi

Tutto questo causa spesso affanno, ridotta capacità polmonare e disturbi respiratori, oltre a svariate problematiche che le persone possono accusare nell'arco della vita, nelle seguenti aree:

  • Collo (cervicale, dolori muscolari, formicolio braccia/mano)
  • Spalla (infiammazione di tendini e legamenti, presenza di calcificazioni)
  • Gomito (epicondilite, epitrocleite)
  • Mano (formicolio alle dita e/o insensibilità)
  • Schiena (schiacciamenti vertebrali, ernia, sciatica)
  • Gluteo (dolori muscolari)
  • Inguine (pubalgia)
  • Anca (artrosi, borsiti)
  • Ginocchio (lesione al menisco, lesione della cartilagine)
  • Caviglia (predisposizione a distorsioni)
  • Piede (alluce valgo, tallonite, fascite plantare, spina calcaneare, calli, vesciche, occhio di pernice)

La valutazione posturale individua i difetti del corpo che causano gli svariati sintomi elencati precedentemente.

Successivamente viene data una spiegazione di come correggere la postura a lungo termine e ridurre il più velocemente possibile i disturbi collegati.

Più la colonna vertebrale è elastica e la muscolatura respiratoria allenata, più la capacità polmonare aumenta.
Tramite la corsa, il nuoto o la bici non è possibile allenare la muscolatura respiratoria e quindi non si può aumentare la capacità polmonare...perché?
Perché qualsiasi muscolo per essere allenato necessità di una resistenza e quando inspiri ed espiri, l'aria non ne incontra, di conseguenza tutti i muscoli respiratori sono fermi...da sempre.
L'allenamento con SpiroTiger fornisce una resistenza in entrata ed uscita d'aria senza causare iperventilazione, allenando veramente e intensamente la muscolatura respiratoria, tanto da aumentare così tanto la capacità polmonare.

Ciò avviene senza sovraccaricare il sistema cardiaco e circolatorio, incrementando le prestazioni sportive in termini di velocità e resistenza.

A SpiroTiger abbiamo abbinato una specifica tecnica di Osteopatia Posturale, una ginnastica posturale che consiste in movimenti della colonna in flessione - estensione – torsione, mentre si respira in contro resistenza. Questo fa sì che tutta la colonna vertebrale si elasticizzi e si recuperi la corretta posizione e proporzione delle curve vertebrali, eliminando e rendendo scomoda quella posizione "apparentemente" comoda con le spalle e il tronco incurvato in avanti, in particolar modo da seduti, che causa:

  • Rigidità muscolari di collo, spalle e schiena
  • Compressione dello stomaco (reflusso o ernia iatale)
  • Compressione del torace e riduzione del respiro
  • Compressione dell'intestino e difficoltà digestive
  • Riduzione della circolazione sopratutto degli arti inferiori, maggiormente in soggetti in sovrappeso
  • Compressione dell'inguine e delle anche
  • Compressione vertebrale (protusioni, ernie) e irritazione dei nervi (sciatica)

Il trattamento rende quella posizione scomoda e porta ad una autocorrezione naturale dell'organismo che punterà a ricercare la comodità nel rilassamento muscolare, riducendo la pressione sulla cervicale e aumentando la capacità polmonare.

Non importa l’età, il sesso o il peso, chiunque può trarre beneficio da questo cambiamento posturale. Infatti, generalmente nei casi trattati, sia in piedi che seduti:

  • Il petto e le spalle si aprono, riducendo la pressione sulla cervicale e aumentando subito la capacità polmonare
  • Si rilassa la muscolatura delle scapole, spalle e zona lombare
  • La curva lombare viene recuperata correttamente scaricando tutta la tensione presente sui muscoli e sulle vertebre

 

Sintomi

Una cattiva postura può provocare:

  • Cervicalgia
  • Rigidità e dolori muscolari
  • Mal di testa
  • Affaticamento agli occhi
  • Acufene (fischio o ronzio alle orecchie)
  • Vertigini o giramenti di testa
  • Formicolio alle braccia o mani
  • Epicondilite (gomito del tennista)
  • Difetti di circolazione alla testa
  • Problemi mandibolari e masticatori
  • Problematiche della colonna vertebrale
  • Ernia ombelicale
  • Mal di schiena (schiacciamenti, protrusioni, ernie, sciatica)
  • Tendiniti
  • Infiammazioni e dolori alle spalle (periartrite e calcificazioni)
  • Artrosi (anca, ginocchio, caviglia)
  • Predisposizione a distorsioni
  • Lesione ai menischi e legamenti
  • Dolori ai piedi e alle dita
  • Alluce valgo
  • Dolori metatarsali
  • Dolori alla fascia plantare e al tallone (spina calcaneare)
  • Scorretto appoggio dei piedi
  • Cattiva circolazione
  • Tachicardia
  • Cattiva digestione (reflusso gastrico o ernia iatale)
  • Problemi respiratori (asma da sforzo, apnee notturne)
  • Deficit respiratori (fiato corto, affaticamento)
  • Rallentamenti del metabolismo e dell'energia giornaliera