Allergie alimentari - evitare contatto incrociato

Consigli - Prevenzione - Allergie e Intolleranze - Sistema Immunitario Medicina Complementare

Il contatto incrociato si verifica quando un alimento entra in contatto con un altro cibo e le loro proteine ​​si mescolano. Di conseguenza, ogni alimento contiene quindi piccole quantità di altri alimenti.

ALLERGIE ALIMENTARI: ATTENZIONE AL CONTATTO INCROCIATO

Il contatto incrociato si verifica quando un alimento entra in contatto con un altro cibo e le loro proteine ​​si mescolano. Di conseguenza, ogni alimento contiene quindi piccole quantità di altri alimenti. Questi importi sono così piccoli che di solito non possono essere visti.

Anche questa piccola quantità di proteine ​​alimentari ha causato reazioni nelle persone con allergie alimentari!

Il termine "contatto incrociato" è abbastanza nuovo. Alcune persone possono chiamarlo "contaminazione incrociata”.

 

Perché non usiamo il termine contaminazione incrociata?

La contaminazione incrociata di solito si riferisce a batteri o virus che entrano nel cibo e lo rendono pericoloso da mangiare. In caso di contaminazione incrociata, cucinare il cibo riduce le probabilità che una persona si ammali.

Questo non è lo stesso per le allergie alimentari e il contatto incrociato. La cottura non rimuove un allergene da un alimento!

L'unico modo per impedirti di avere una reazione è evitare il cibo e pulire accuratamente tutto ciò che è entrato in contatto con esso, con acqua e sapone.

Le informazioni ed i consigli riportati provengono dal FARE (Food Allergy Research and Education), un'organizzazione statunitense che si occupa della ricerca, dell'informazione, del supporto sul soggetto delle allergie alimentari. 

ESEMPI DI CONTATTO INCROCIATO

Contatto incrociato diretto

(l'allergene viene rimosso e si mangia ciò che rimane )

Rimuovere il formaggio da un cheeseburger per renderlo un hamburger

Rimuovere i gamberi da un’insalata

Raschiare il burro di arachidi da un pezzo di pane e usarlo per fare un altro panino

 

Contatto incrociato indiretto

(l'allergene non tocca direttamente altri cibi, ma...)

 

Usare la stessa spatola con cui si è girato un cheeseburger per capovolgere un hamburger

Non lavarsi le mani dopo aver maneggiato i gamberi prima di preparare l'insalata successiva

Non pulire adeguatamente un coltello usato per spalmare il burro di arachidi prima di usarlo per spalmare la marmellata

 

SUGGERIMENTI PER EVITARE IL CONTATTO INCROCIATO

  • Utilizzare utensili, taglieri e padelle lavati accuratamente con acqua e sapone. Prendi in considerazione l'uso di utensili e stoviglie separati per preparare e servire cibi sicuri. Alcune famiglie scelgono un colore diverso per identificare gli utensili da cucina sicuri.
  • Se si preparano più alimenti, cucinare prima gli alimenti antiallergici.
  • Tenere gli alimenti sicuri coperti e lontano da altri alimenti che potrebbero schizzare.
  • Se commetti un errore, non puoi semplicemente rimuovere un allergene da un pasto. Anche una piccola quantità di contatto incrociato rende un cibo non sicuro.
  • Lavarsi le mani con acqua e sapone prima di toccare qualsiasi altra cosa se si è trattato di un allergene alimentare. Sapone e acqua o salviette commerciali rimuoveranno un allergene alimentare. I gel igienizzanti o l'acqua da soli non rimuoveranno un allergene.
  • Strofinare le tovaglie e i tavoli con acqua e sapone dopo aver consumato i pasti.
  • Non condividere cibo, bevande o utensili. Insegna ai bambini a non condividerli quando sono a scuola o con gli amici.

 

PULIZIA EFFICACE

Per rimuovere efficacemente le proteine ​​alimentari dalle superfici, lavare le superfici con acqua e sapone. Non è sufficiente pulire semplicemente le briciole da coltelli, tovaglie, taglieri o superfici. Per sicurezza, acquista un tagliere, piatti e utensili da cucina che verranno utilizzati solo per alimenti anallergici. Conservare questi articoli in un'area designata.

Gli studi hanno dimostrato che i metodi di pulizia convenzionali sono efficaci per rimuovere le proteine ​​di un allergene alimentare come l'arachide. Il sapone è efficace per rimuovere le proteine ​​dalle mani, mentre i disinfettanti a base di alcool non lo sono, secondo uno studio pubblicato sul Journal of Allergy and Clinical Immunology. Quello studio ha anche mostrato che saponi e detergenti commerciali hanno rimosso efficacemente le proteine ​​dell'arachide dai ripiani del tavolo, mentre il liquido per lavastoviglie da solo non lo ha fatto.

Un cucchiaio di candeggina concentrata ogni 4 litri d'acqua circa a temperatura ambiente è lo standard per la pulizia delle superfici di preparazione degli alimenti. Le temperature dell'acqua più calde riducono l'efficacia delle soluzioni di candeggina. Mettere la soluzione in un flacone spray è comodo per viaggiare. Lasciare asciugare all'aria la superficie dopo la sanificazione. L'efficacia di una soluzione di candeggina diminuisce nel tempo.

 

CUCINA INTELLIGENTE A CASA

Quando si cucinano pasti privi di allergeni, utilizzare utensili e pentole che sono stati accuratamente lavati con acqua e sapone. Se stai cucinando più cibi contemporaneamente, cucina prima il pasto senza allergeni. Tenerlo coperto e lontano da eventuali schizzi che possono essere causati da altri alimenti che stanno cucinando. Se hai maneggiato un alimento allergenico, lavati le mani con acqua calda e sapone prima di servire un pasto privo di allergeni.

 

Riferimento:

foodallergy.org

Adattamento dall’inglese a cura della Redazione di Biomedic Clinic & Research

Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Roberto Cestari (medico chirurgo, Direttore Sanitario Biomedic Clinic & Research).

Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata.

Si dichiara che il presente messaggio è diramato nel rispetto delle linee guida inerenti l'applicazione degli art. 55-56-57 del Codice di Deontologia Medica.