Caricamento in corso ...

Aspergillosi

Aspergillosi

L'aspergillosi è un'infezione causata da un tipo di muffa (fungo). Le malattie derivanti dall'infezione da aspergillosi di solito colpiscono il sistema respiratorio, ma i loro segni e gravità variano notevolmente.

L’Aspergillus vive nell’ambiente, è molto comune sia all'interno che all'esterno, quindi la maggior parte delle persone respira quotidianamente le spore fungine. Probabilmente è impossibile evitare completamente di respirare alcune spore di Aspergillus. Per le persone con un sistema immunitario sano, respirare Aspergillus non è dannoso. Tuttavia, per le persone che hanno un sistema immunitario indebolito, può causare un'infezione ai polmoni o ai seni nasali che può diffondersi ad altre parti del corpo.

In alcune persone, le spore innescano una reazione allergica. Altre persone sviluppano infezioni polmonari da lievi a gravi. La forma più grave di aspergillosi - l’aspergillosi invasiva - si verifica quando l'infezione si diffonde ai vasi sanguigni e oltre.

Tipi di aspergillosi

Aspergillosi allergica broncopolmonare (ABPA): si verifica quando l'aspergillus provoca infiammazione ai polmoni e sintomi allergici come tosse e respiro sibilante, ma non provoca infezione.

Sinusite allergica da Aspergillus: si verifica quando l’Aspergillus provoca l’infiammazione dei seni nasali e dei sintomi di un'infezione sinusale (drenaggio, soffocamento, mal di testa) ma non provoca un'infezione.

Aspergillus fumigatus resistente all'azolo: si verifica quando una specie di Aspergillus, A. fumigatus, diventa resistente a determinati medicinali usati per trattarla. I pazienti con infezioni resistenti potrebbero non migliorare con il trattamento.

Aspergilloma: si verifica quando un agglomerato di Aspergillus (micetoma) cresce nei polmoni o nei seni nasali, ma di solito non si diffonde ad altre parti del corpo. L'aspergilloma è anche chiamato "palla fungina".

Aspergillosi polmonare cronica: si verifica quando l'infezione da Aspergillus provoca cavità nei polmoni e può essere una condizione a lungo termine (3 mesi o più). Anche una o più palle fungine (aspergillomi) possono essere presenti nei polmoni

Aspergillosi invasiva: si verifica quando l’Aspergillus provoca un'infezione grave e di solito colpisce persone che hanno un sistema immunitario indebolito, come persone che hanno subito un trapianto di organi o di cellule staminali. L'aspergillosi invasiva colpisce più comunemente i polmoni, ma può anche diffondersi in altre parti del corpo.

Aspergillosi cutanea: si verifica quando l'Aspergillus entra nel corpo attraverso una frattura della pelle (ad esempio, dopo un intervento chirurgico o una ferita da ustione) e provoca infezione, di solito nelle persone che hanno un sistema immunitario indebolito. L'aspergillosi cutanea può verificarsi anche se l'aspergillosi invasiva si diffonde sulla pelle da qualche altra parte del corpo, come i polmoni.

Sintomi di aspergillosi

I diversi tipi di aspergillosi possono causare sintomi diversi.

 

I sintomi dell'aspergillosi broncopolmonare allergica (ABPA) sono simili ai sintomi dell'asma, tra cui:

  • Affanno
  • Mancanza di respiro
  • Tosse
  • Febbre (in rari casi)

 

Sintomi della sinusite allergica da Aspergillus includono:

  • Naso chiuso
  • Naso che cola
  • Mal di testa
  • Olfatto ridotto

 

Sintomi di aspergilloma (palla fungina):

Alcune condizioni polmonari croniche come enfisema, tubercolosi o sarcoidosi avanzata, possono causare la formazione di spazi aerei (cavità) nei polmoni. Quando le persone con cavità polmonari sono anche infette da aspergillus, le fibre di funghi possono penetrare nelle cavità e crescere in masse aggrovigliate (sfere di funghi) note come aspergillomi.

Gli aspergillomi possono non produrre sintomi o causare inizialmente solo una leggera tosse. Nel tempo e senza trattamento, tuttavia, gli aspergillomi possono peggiorare le condizioni polmonari croniche sottostanti e possibilmente causare:

  • Tosse che porta spesso sangue (emottisi)
  • Affanno
  • Mancanza di respiro
  • Perdita di peso involontaria
  • Stanchezza

 

I sintomi dell'aspergillosi polmonare cronica includono:

  • Perdita di peso
  • Tosse
  • Tossire sangue
  • Stanchezza
  • Mancanza di respiro

 

Sintomi di aspergillosi invasiva

Questa è la forma più grave di aspergillosi. Si verifica quando l'infezione si diffonde rapidamente dai polmoni al cervello, al cuore, ai reni o alla pelle. L'aspergillosi invasiva si verifica solo nelle persone il cui sistema immunitario è indebolito a causa della chemioterapia del cancro, del trapianto di midollo osseo o di una malattia del sistema immunitario. Non trattata, questa forma di aspergillosi può essere fatale.

Segni e sintomi dipendono da quali organi che sono interessati, ma in generale l'aspergillosi invasiva può causare:

  • Febbre e brividi (sintomo comune di questo tipo di aspergillosi)
  • Tosse che porta sangue (emottisi)
  • Mancanza di respiro
  • Dolore toracico o articolare
  • Mal di testa o sintomi agli occhi
  • Lesioni cutanee

Altri sintomi possono svilupparsi se l'infezione si diffonde dai polmoni ad altre parti del corpo

 

Altri tipi di aspergillosi

L'aspergillus può invadere aree del corpo diverse dai polmoni, come i seni nasali. Nei seni nasali, il fungo può causare un naso chiuso a volte accompagnato da drenaggio che può contenere sangue. Possono anche verificarsi febbre, dolore facciale e mal di testa.

Cause dell’aspergillosi

La muffa di aspergillus è inevitabile. All'esterno, si trova in foglie e compost in decomposizione e su piante, alberi e colture di grano.

L'esposizione quotidiana all'aspergillus è raramente un problema per le persone con un sistema immunitario sano. Quando le spore della muffa vengono inalate, le cellule del sistema immunitario le circondano e le distruggono. Ma le persone che hanno un sistema immunitario indebolito da malattie o farmaci immunosoppressori hanno meno cellule che combattono le infezioni. Ciò consente all'aspergillus di prendere piede, invadendo i polmoni e, nei casi più gravi, altre parti del corpo.

L'aspergillosi broncopolmonare allergica (ABPA) si verifica più spesso nelle persone che hanno la fibrosi cistica o l'asma.

Gli aspergillomi di solito colpiscono le persone che hanno altre malattie polmonari come la tubercolosi.

L'aspergillosi polmonare cronica si verifica in genere nelle persone che hanno altre malattie polmonari, tra cui la tubercolosi, la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) o la sarcoidosi.

L'aspergillosi invasiva colpisce persone che hanno un sistema immunitario indebolito, come persone che hanno subito un trapianto di cellule staminali o di trapianti di organi, stanno facendo la chemioterapia per il cancro o stanno assumendo alte dosi di corticosteroidi. L'aspergillosi invasiva è stata descritta tra i pazienti ospedalizzati con influenza grave.

 

Come si prende l'aspergillosi

Le persone possono prendere l'aspergillosi respirando microscopiche spore di Aspergillus dall'ambiente. La maggior parte delle persone respira le spore di Aspergillus ogni giorno senza ammalarsi. Tuttavia, le persone con un sistema immunitario indebolito o malattie polmonari hanno un rischio maggiore di sviluppare problemi di salute a causa dell’Aspergillus.

L'aspergillosi non è contagiosa da persona a persona.

 

Fattori di rischio

Il rischio di sviluppare aspergillosi dipende dalla salute generale e dall'entità dell'esposizione alla muffa. In generale, questi fattori rendono più vulnerabile alle infezioni i soggetti con:

Sistema immunitario indebolito. Le persone che assumono farmaci immunosoppressori dopo aver subito un intervento chirurgico di trapianto - in particolare i trapianti di midollo osseo o di cellule staminali - o le persone che hanno alcuni tumori del sangue, sono a maggior rischio di aspergillosi invasiva. Anche le persone nelle fasi successive dell'AIDS possono essere ad aumentato rischio.

Basso livello di globuli bianchi. Le persone che hanno ricevuto chemioterapia, un trapianto di organi o avuto la leucemia hanno livelli più bassi di globuli bianchi.  Ciò le rende più sensibili all'aspergillosi invasiva. Lo stesso vale per la malattia granulomatosa cronica, una malattia ereditaria che colpisce le cellule del sistema immunitario.

Cavità polmonari. Le persone che hanno spazi aerei (cavità) nei polmoni hanno un rischio maggiore di sviluppare aspergillomi.

Asma o fibrosi cistica. Le persone con asma e fibrosi cistica, in particolare quelle i cui problemi polmonari sono di lunga data o difficili da controllare, hanno maggiori probabilità di avere una risposta allergica alla muffa dell'aspergillus.

Terapia corticosteroidea a lungo termine. L'uso a lungo termine di corticosteroidi può aumentare il rischio di infezioni opportunistiche, a seconda della malattia di base che viene trattata e di quali altri farmaci vengono utilizzati.

complicazioni dell’aspergilosi

A seconda del tipo di infezione, l'aspergillosi può causare una serie di gravi complicanze:

  • Sanguinamento. Sia gli aspergillomi che l'aspergillosi invasiva possono causare sanguinamenti gravi e talvolta fatali nei polmoni.
  • Infezione sistemica. La complicazione più grave dell'aspergillosi invasiva è la diffusione dell'infezione ad altre parti del corpo, in particolare cervello, cuore e reni. L'aspergillosi invasiva si diffonde rapidamente e può essere fatale.

Prevenzione dell'aspergillosi

È quasi impossibile evitare l'esposizione all'aspergillus, ma se si è subìto un trapianto o si è sottoposti a chemioterapia, è opportuno cercare di stare lontano da luoghi in cui è probabile che si trovi questa muffa, come cantieri, pile di compost e edifici che immagazzinano grano. Se si ha un sistema immunitario indebolito, il medico può consigliare di indossare una mascherina per evitare di essere esposto all’aspergillus e ad altri agenti infettivi presenti nell’aria.

Per ridurre le possibilità di sviluppare una grave infezione da Aspergillus, questi sono possibili azioni preventive:

Cercare di evitare aree con molta polvere come i siti di costruzione o di scavo. Se non si riesce a evitare queste aree, è opportuno indossare un respiratore N95 (un tipo di maschera facciale) mentre si è lì.

Evitare attività che comportano uno stretto contatto con il suolo o la polvere, come lavori di giardinaggio. Se ciò non è possibile, indossare scarpe, pantaloni lunghi e una camicia a maniche lunghe quando si fa attività all'aperto come giardinaggio, lavori in giardino o visitare aree boschive.

Indossare guanti quando si maneggiano materiali come terreno, muschio o letame.

Per ridurre le possibilità di sviluppare un'infezione della pelle, pulire bene le lesioni cutanee con acqua e sapone, soprattutto se sono state esposte al suolo o alla polvere.

Farmaci antifungini. Se una persona è ad alto rischio di sviluppare aspergillosi invasiva (ad esempio, se ha avuto un trapianto d'organo o un trapianto di cellule staminali), il medico può prescrivere farmaci per prevenire l'aspergillosi.

Test per l'infezione precoce. Alcuni pazienti ad alto rischio possono beneficiare di esami del sangue per rilevare l'aspergillosi invasiva.

Valutazione medica gratuita

Compili il modulo per sottoporci, in via preliminare, la sua situazione.

La nostra equipe si riunirà per valutare il suo caso clinico, prendendo in esame anche eventuali esami già in suo possesso che dovrà allegare.

Valutazione medica gratuita

Dipartimento di Medicina Integrata

INDAGINI E TRATTAMENTI DI BIORISONANZA

Test e trattamenti di medicina integrata per l'identificazione ed il trattamento di intolleranze, allergie, condizioni infiammatorie.

 



CERCA ARTICOLI


Riferimenti e Bibliografia:

 

  • Aspergillosis Mayo Clinic - mayoclinic.org/diseases-conditions/aspergillosis/symptoms-causes/syc-20369619

  • Sources of Aspergillosis - cdc.gov/fungal/diseases/aspergillosis/causes.html

  • Barnes PD, Marr KA. Aspergillosis: spectrum of disease, diagnosis, and treatmentexternal icon
    . Infect Dis Clin North Am. 2006 Sep;20(3):545-61, vi.

  • Schweer KE, Bangard C, Hekmat K, Cornely OA. Chronic pulmonary aspergillosisexternal icon
    . Mycoses. 2014 May;57(5):257-70.

  • Baddley JW. Clinical risk factors for invasive aspergillosisexternal icon
    . Med Mycology. 2011 Apr;49 Suppl 1:S7-S12.

  • Crum-Cianflone NF. Invasive aspergillosis associated with severe influenza infectionsexternal icon
    . Open Forum Infec Dis. 2016 Aug;3(3).

  • Avery RK, Michaels MG. Strategies for safe living after solid organ transplantationexternal icon
    . Am J Transplant. 2013 Mar;13 Suppl 4:304-10.

  • CDC. Guidelines for preventing opportunistic infections among hematopoietic stem cell transplant recipientsexternal icon
    . MMWR Recomm Rep. 2000 Oct;49(RR-10):1-125, CE1-7.

  • Ullmann AJ, Aguado JM, Arikan-Akdagli S, Denning DW, Groll AH, Lagrou K, et al. Diagnosis and management of Aspergillus diseases: executive summary of the 2017 ESCMID-ECMM-ERS guidelineexternal icon
    . Clin Microbiol Infect. 2018 May; 24 Suppl1:e1-e38.

  • Brizendine KD, Vishin S, Baddley JW. Antifungal prophylaxis in solid organ transplant recipientsexternal icon
    . Expert Rev Anti Infect Ther. 2011 May;9(5):571-81.

  • Rogers TR, Slavin MA, Donnelly JP. Antifungal prophylaxis during treatment for haematological malignancies: are we there yet?external icon
    Br J Haemato. 2011 Jun;153(6):681-97.

  • Patterson TF, Thompson GR, Denning DW, Fishman JA, Hadley S, Herbrecht R, et al. Practice guidelines for the diagnosis and management of aspergillosis: 2016 update by the IDSAexternal icon
    . Clin Infec Dis. 2016 Aug 15; 63(4): e1–e60.

  • Maertens J, Van Eldere J, Verhaegen J, Verbeken E, Verschakelen J, Boogaerts M. Use of circulating galactomannan screening for early diagnosis of invasive aspergillosis in allogeneic stem cell transplant recipientsexternal icon
    . J Infect Dis. 2002 Nov 1;186(9):1297-306.

  • Lackner M1, Lass-Flörl C. Up-date on diagnostic strategies of invasive aspergillosisexternal icon
    . Curr Pharm Design 2013;19(20):3595-614.

  • Weber DJ, Peppercorn A, Miller MB, Sickbert-Benett E, Rutala WA. Preventing healthcare-associated Aspergillus infections: a review of recent CDC/HICPAC recommendationsexternal icon
    . Med Mycol 2009; 47S1: S199-209.

Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.