Caricamento in corso ...

Artrite gottosa

Artrite gottosa

L'artrite gottosa è una forma degenerativa di artrite cronica causata da attacchi ricorrenti di gotta acuta.

La gotta è una malattia reumatica che si verifica quando si formano cristalli di acido urico o urato monosodico nei tessuti e nei liquidi corporei. Succede quando il corpo produce troppo acido urico o non espelle abbastanza acido urico.

La gotta provoca un dolore nell'articolazione, e l'area diventa rossa, calda e gonfia.

La gotta acuta di solito appare come un'articolazione gravemente rossa, calda e gonfia e un forte dolore.

Gli attacchi di gotta possono manifestarsi rapidamente e continuare a tornare nel tempo, danneggiando lentamente i tessuti nella regione dell'infiammazione e possono essere estremamente dolorosi. Ipertensione, cardiovascolare e obesità sono fattori di rischio per la gotta.

È la forma più comune di artrite infiammatoria negli uomini e sebbene sia più probabile che colpisca gli uomini, le donne diventano più sensibili ad esso dopo la menopausa.

SINTOMI DELLA GOTTA

I sintomi della gotta includono:

  • Dolore e gonfiore, spesso nelle articolazioni dell'alluce, del ginocchio o della caviglia
  • Dolore improvviso, spesso durante la notte, che può essere pulsante, opprimente o lancinante
  • Articolazioni calde e dolenti che appaiono rosse e gonfie
  • A volte si verifica la febbre

Dopo aver avuto la gotta per molti anni, una persona può sviluppare il tofi. I tofi sono noduli (creati da depositi di cristalli di urato monosodico) sotto la pelle, in genere attorno alle articolazioni o emergenti sulle punte delle dita e orecchie. Si possono sviluppare più piccoli tofi o un grosso nodulo bianco. Ciò può causare deformazione e tensione della pelle.

A volte, i tofi esplodono e si drenano spontaneamente, trasudando una sostanza bianca e gessosa. I tofi che stanno iniziando a sfondare la pelle possono portare a infezioni o osteomielite. In alcuni casi potrebbe essere necessario il drenaggio chirurgico.

Cause dell'artrite gottosa

La gotta è inizialmente causata da un eccesso di acido urico nel sangue o iperuricemia. L'acido urico viene prodotto nel corpo durante la scomposizione delle purine, composti chimici che si trovano in quantità elevate in determinati alimenti come carne, pollame e frutti di mare.

Normalmente, l'acido urico si dissolve nel sangue e viene escreto dal corpo nelle urine attraverso i reni. Se viene prodotto troppo acido urico o viene espulso in quantità insufficiente, può accumularsi e formare cristalli aghiformi che scatenano infiammazione e dolore alle articolazioni e ai tessuti circostanti.

I fattori di rischio includono:

  • Sovrappeso o obesità
  • Ipertensione
  • Assunzione di alcol
  • Uso di diuretici
  • una dieta ricca di carne e frutti di mare
  • Alcune medicine comuni
  • Scarsa funzionalità renale

 

La gotta è un tipo di artrite che è strettamente legata alla dieta, poiché è causata da elevati livelli di acido urico che possono essere il risultato di una dieta ricca di purine (una categoria di molecole che si trovano in diversi alimenti e bevande di largo consumo*).

Le diete che contengono cibi ad alto contenuto di purine, come frutti di mare, vino rosso e carne, possono scatenare una riacutizzazione della gotta. Tuttavia, le verdure e altri alimenti vegetali che contengono alti livelli di purine non sembrano esacerbare i sintomi della gotta.

*Alimenti ad alta concentrazione di purine: tra quelli con alte concentrazioni troviamo: le interiora (come fegato, cervello e reni di manzo), nonché carni di selvaggina con alta percentuale di grassi fra cui il cervo.Rientrano nella categoria inoltre gli alimenti contenenti grassi saturi che tendono ad inibire la capacità del corpo di metabolizzare le purine fra cui le carni di manzo, maiale, agnello, pesce e pollame e i frutti di mare (in particolare capesante e altri molluschi, o pesce azzurro come acciughe, sardine, aringhe e sgombri). Fanno parte della lista anche i cibi e bevande a base di sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio, come le bibite gassate e tutto ciò che contiene lievito o estratto di lievito e i sughi e salse particolarmente ricchi di grassi.

 

Sono possibili lunghi periodi di remissione, seguiti da razzi che durano da giorni a settimane. A volte può essere cronica. Gli attacchi ricorrenti di gotta acuta possono portare a una forma degenerativa di artrite cronica chiamata artrite gottosa.

La malattia è la conseguenza della risposta infiammatoria ai cristalli di urato.

L’iperuricemia (aumento dell’acido urico nel sangue e dunque nell’organismo) può dare origine a tre situazioni diverse:

  • Iperuricemia senza deposizione di cristalli di urato
  • Iperuricemia con deposizione di cristalli di urato ma senza gotta sintomatica
  • Iperuricemia con deposizione di cristalli di urato e gotta sintomatica, a sua volta con:
  • Artrite gottosa acuta (attacco o più attacchi).
  • Gotta avanzata (gotta con tofi – gotta tofacea, artrite gottosa cronica, artrite gottosa cronica erosiva).

TRATTAMENTO DELLA GOTTA

La maggior parte dei casi di gotta sono trattati con farmaci. I farmaci possono essere usati per trattare i sintomi degli attacchi di gotta, prevenire attacchi futuri e ridurre il rischio di complicanze della gotta, come calcoli renali e sviluppo di tofi.

I farmaci comunemente usati includono farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), colchicina o corticosteroidi. Questi riducono l'infiammazione e il dolore nelle aree colpite dalla gotta e di solito vengono assunti per via orale.

I farmaci possono anche essere usati per ridurre la produzione di acido urico (inibitori della xantina ossidasi come l'allopurinolo) o per migliorare la capacità del rene di rimuovere l'acido urico dal corpo (probenecid).

Senza trattamento, un attacco acuto di gotta sarà, nel peggiore dei casi, tra le 12 e le 24 ore dopo l'inizio. Una persona può aspettarsi di riprendersi entro 1-2 settimane senza trattamento, ma può esserci un dolore significativo durante questo periodo.

Test e diagnosi per la gotta

La gotta può essere difficile da diagnosticare, poiché i suoi sintomi, quando compaiono, sono simili a quelli di altre condizioni. Mentre l'iperuricemia si verifica nella maggior parte delle persone che sviluppano la gotta, potrebbe non essere presente durante un bagliore. Inoltre, la maggior parte delle persone con iperuricemia non sviluppa gotta.

Un test diagnostico che i medici possono eseguire è il test del fluido articolare, in cui il liquido viene estratto dall'articolazione interessata con un ago. Il fluido viene quindi esaminato per vedere se sono presenti cristalli di urato.

Poiché le infezioni articolari possono anche causare sintomi simili alla gotta, un medico può cercare batteri durante l'esecuzione di un test del liquido articolare al fine di determinare una eventuale causa batterica. 

I medici possono anche fare un esame del sangue per misurare i livelli di acido urico nel sangue, ma, come detto, le persone con alti livelli di acido urico non hanno sempre la gotta. Allo stesso modo, alcune persone possono sviluppare i sintomi della gotta senza avere livelli aumentati di acido urico nel sangue.

Infine, i medici possono cercare cristalli di urato intorno alle articolazioni o all'interno di un tofo, utilizzando l'ecografia. I raggi X non possono rilevare la gotta, ma possono essere utilizzati per escludere altre cause.

tipi di Gotta

Esistono varie fasi attraverso le quali progredisce la gotta, e talvolta vengono definiti diversi tipi di gotta.

Iperuricemia asintomatica

È possibile per una persona avere livelli elevati di acido urico senza alcun sintomo esteriore. In questa fase, il trattamento non è necessario, sebbene i cristalli di urato possano depositarsi nei tessuti e causare lievi danni.

Alle persone con iperuricemia asintomatica può essere consigliato di prendere provvedimenti per affrontare eventuali fattori che contribuiscono all'accumulo di acido urico.

 

Gotta acuta

Questa fase si verifica quando i cristalli di urato depositati improvvisamente causano infiammazione acuta e dolore intenso. Questo attacco improvviso normalmente diminuirà entro 3-10 giorni. A volte gli attacchi possono essere innescati da eventi stressanti, alcol e droghe, nonché dal freddo.

 

Gotta intervallata o intercritica

Questa fase è il periodo tra gli attacchi di gotta acuta. Le riacutixzzazioni successive possono non verificarsi per mesi o anni, sebbene, qualora non trattate, nel tempo, possono durare più a lungo e verificarsi più frequentemente. Durante questo intervallo, ulteriori cristalli di urato si depositano nei tessuti.

 

Gotta tofacea cronica

La gotta tofacea cronica  è il tipo più debilitante di gotta. Potrebbe essersi verificato un danno permanente alle articolazioni e ai reni. Il paziente può soffrire di artrite cronica e sviluppare tofi, grossi grumi di cristalli di urato, nelle zone più fredde del corpo come le articolazioni delle dita.

Ci vuole molto tempo senza trattamento per raggiungere lo stadio della gotta tofica cronica - circa 10 anni. È molto improbabile che un paziente in trattamento adeguato non arrivi a questo stadio.

 

pseudogotta

Una condizione che può essere facilmente confusa con la gotta è lo pseudogotta. I sintomi dello pseudogotta sono molto simili a quelli della gotta, anche se le riacutizzazioni di solito sono meno gravi.

La principale differenza tra gotta e pseudogotta è che le articolazioni sono irritate dai cristalli di pirofosfato di calcio anziché dai cristalli di urato. Lo pseudogotta richiede un trattamento diverso dalla gotta.

Suggerimenti per la prevenzione della gotta

Esistono molte linee guida sullo stile di vita e sulla dieta che possono essere tentate per evitare gli attacchi o per prevenire la gotta in primo luogo:

  • Mantenere un'elevata assunzione di liquidi da circa 2 a 4 litri al giorno
  • Evitare l'alcool
  • Mantenere un peso corporeo sano

 

La dieta

Nel 2004, i ricercatori hanno scoperto che alcune purine, presenti negli alimenti animali e vegetali, possono peggiorare i sintomi della gotta perché il corpo li converte in acido urico.

Lo studio indica che il consumo di alimenti a base animale ad alto contenuto di purine potrebbe aumentare il rischio di sviluppare la gotta.

Tuttavia, assumere cibi a base vegetale che contengono purine non sembra avere lo stesso effetto. I ricercatori aggiungono che il consumo di prodotti lattiero-caseari può ridurre le possibilità di sviluppare la gotta.

I seguenti alimenti contengono purine. Le persone con gotta dovrebbero limitarle o evitarle in modo significativo.

  • Carne rossa e carne di organi, come fegato o reni, che sono ricchi di grassi saturi
  • Frutti di mare, come aragosta, gamberi, sardine, acciughe, tonno, trota, sgombro e eglefino
  • Bevande zuccherate e cibi ricchi di fruttosio
  • Alimenti trasformati e carboidrati raffinati
  • Alcol, in particolare birra e liquori forti

Alcune persone digiunano per alleviare la gotta. Tuttavia, la Fondazione per l'artrite nota che il digiuno può scatenare sintomi di gotta se una persona a digiuno si disidrata. Le persone con gotta dovrebbero prendere precauzioni speciali durante il digiuno per mantenere che bevono abbastanza liquidi.

 

Alimenti da mangiare

La gotta è una condizione cronica a lungo termine. Lo sviluppo di abitudini alimentari salutari per tutta la vita può aiutare una persona a gestire i propri sintomi.

Una dieta salutare per le persone con gotta dovrebbe includere tutti i gruppi alimentari.

Gli alimenti che possono aiutare a ridurre i livelli di acido urico includono:

  • Latticini a basso contenuto di grassi, come yogurt e ricotta
  • Oli vegetali, come olio d'oliva o avocado
  • Legumi, compresi fagioli, piselli e lenticchie
  • Tutte le verdure, compresi funghi, asparagi e spinaci
  • Frutta, in particolare quella con alto contenuto di fibre e basso contenuto di zuccheri, come bacche e agrumi
  • Cereali integrali
  • Noccioline
  • Acqua
  • FIocchi d'avena
  • Carne magra, come il pollo
  • Uova

Nel complesso, una dieta a base vegetale ha maggiori probabilità di essere benefica rispetto a una dieta ricca di grassi, con particolare attenzione alla carne per aiutare a stabilizzare i livelli di acido urico.

Può anche aiutare a migliorare la salute del cuore grazie all'aumento del consumo di fibre, frutta, verdura e grassi monoinsaturi. Questo è importante, poiché gli studi hanno dimostrato che le persone con gotta possono essere a maggior rischio di sviluppare problemi cardiaci.

Una revisione sistematica, pubblicata nel 2016, ha trovato prove che il caffè può ridurre il rischio di riacutizzazione della gotta.

Valutazione medica gratuita

Compili il modulo per sottoporci, in via preliminare, la sua situazione.

La nostra equipe si riunirà per valutare il suo caso clinico, prendendo in esame anche eventuali esami già in suo possesso che dovrà allegare.

Valutazione medica gratuita

Dipartimento di Medicina Integrata

INDAGINI E TRATTAMENTI DI BIORISONANZA

Test e trattamenti di medicina integrata per l'identificazione ed il trattamento di intolleranze, allergie, condizioni infiammatorie.

 

Dimagrimento rapido e riprogrammazione metabolica

La dieta medica per raggiungere il proprio peso forma, migliorare il metabolismo corporeo e a riabilitare la capacità dell'organismo di nutrirsi dei propri grassi in eccesso.



CERCA ARTICOLI


Riferimenti e Bibliografia:

  • Calcium pyrophosphate deposition disease. (n.d.)
    arthritis.org/about-arthritis/types/calcium-pyrophosphate-deposition-disease-cppd/

  • Croft, J. D. (2008, September 24). Clinical aspects of gout
    cdc.gov/nchs/ppt/icd9/att7CroftSep08.pdf

  • Gout. (2016, May 31)
    cdc.gov/arthritis/basics/gout.html

  • Zhang, Y., et al. (2016). Is coffee consumption associated with a lower risk of hyperuricaemia or gout? A systematic review and meta-analysis. 
    ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4947733/

  • Questions and answers about gout. (2016, April)
    niams.nih.gov/Health_Info/Gout

  • Symptoms and diagnosis of gout. (n.d.)
    hopkinsarthritis.org/arthritis-info/gout/clinical-presentation-of-gout/

  • Torralba, K. D., De Jesus, E., & Rachabattula, S. (2012, December). The interplay between diet, urate transporters and the risk for gout and hyperuricemia: Current and future directions [Abstract]. International Journal of Rheumatic Diseases, 15(6), 499-506
    ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23253231

  • What are the physiologic effects of lead exposure? (2007, August 20)
    atsdr.cdc.gov/csem/csem.asp?csem=7&po=10

  • Choi, H. K., et al. (2004). Purine-rich foods, dairy and protein intake, and the risk of gout in men.
    nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMoa035700#t=article

  • Gout self care. (n.d.).
    arthritis.org/about-arthritis/types/gout/self-care.php

  • Long Carrera, A. (n.d.). 5 good foods for gout. (n.d.).
    arthritis.org/about-arthritis/types/gout/articles/low-purine-diet.php

  • Rubin, B. (n.d.). Can fasting cause gout?
    arthritis.org/living-with-arthritis/tools-resources/expert-q-a/gout-questions/gout-fast.php

Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.