Caricamento in corso ...

Anemia Megaloblastica

anemia megaloblastica

L'anemia megaloblastica è un tipo di anemia, una malattia del sangue in cui il numero di globuli rossi è inferiore al normale. I globuli rossi trasportano ossigeno attraverso il corpo. Quando il corpo non ha abbastanza globuli rossi, i tessuti e gli organi non ricevono abbastanza ossigeno.

Esistono molti tipi di anemia con diverse cause e caratteristiche. L'anemia megaloblastica è caratterizzata da globuli rossi più grandi del normale. Inoltre, non ce ne sono abbastanza. È nota anche come anemia da carenza di vitamina B-12 o anemia da carenza di folati o anemia macrocitica.

L'anemia megaloblastica insorge quando i globuli rossi non vengono creati correttamente. Poiché le cellule sono troppo grandi, potrebbero non essere in grado di uscire dal midollo osseo per poi entrare nel flusso sanguigno e fornire ossigeno all’organismo.

 

Sintomi dell'anemia megaloblastica

Il sintomo più comune dell'anemia megaloblastica è l’affaticamento. I sintomi possono variare da persona a persona.

 

I sintomi comuni includono:

  • Mancanza di respiro
  • Debolezza muscolare
  • Pallore anormale della pelle
  • Glossite (lingua gonfia)
  • Perdita di appetito / perdita di peso
  • Diarrea
  • Nausea
  • Battito cardiaco accelerato
  • Lingua liscia o tenera
  • Formicolio alle mani e ai piedi
  • Intorpidimento alle estremità

 

Diagnosi di anemia megaloblastica

Un test utilizzato per diagnosticare molte forme di anemia è l'emocromo completo. Questo test misura le diverse componenti del sangue. Il medico può controllare il numero e l'aspetto dei globuli rossi. Se si soffre di anemia megaloblastica essi appariranno più grandi e sottosviluppati in termini di quantità. Il medico raccoglierà anche la storia medica ed eseguirà un esame fisico per escludere altre cause dei sintomi.

Ulteriori esami del sangue saranno poi necessari per capire se è una carenza di vitamina B-12 o di folati che sta causando la condizione.

Un esame che il medico può utilizzare per effettuare la sua diagnosi è il test di Schilling, un esame che valuta la capacità dell'intestino di assorbire la vitamina B12.

Cause dell’anemia megaloblastica

Le due cause più comuni di anemia megaloblastica sono carenze di vitamina B-12 o di acido folico. Questi due nutrienti sono necessari per la produzione di globuli rossi sani. Quando non se ne hanno abbastanza, la loro carenza influisce sulla composizione dei globuli rossi. Questo porta a cellule che non si dividono e si riproducono come dovrebbero.

 

Carenza di vitamina B-12

La vitamina B-12 è un nutriente presente in alcuni alimenti come carne, pesce, uova e latte. Alcune persone non riescono ad assorbire abbastanza vitamina B-12 dal loro cibo, e questo causa loro l'anemia megaloblastica. L'anemia megaloblastica causata da carenza di vitamina B-12 viene definita anemia perniciosa.

La carenza di vitamina B-12 è spesso causata dalla mancanza di una proteina nello stomaco chiamata "fattore intrinseco". Senza fattore intrinseco, la vitamina B-12 non può essere assorbita, indipendentemente da quanto si mangia. È anche possibile sviluppare anemia perniciosa perché nella propria dieta non si mangiano sufficienti alimenti che contengono vitamina B-12.

 

Carenza di folati

Il folato è un altro nutriente importante per lo sviluppo di globuli rossi sani. Il folato si trova in alimenti come fegato di manzo, spinaci e cavoletti di Bruxelles. Il folato viene spesso mescolato con acido folico: tecnicamente, l'acido folico è la forma artificiale di folato, presente negli integratori. E’ possibile anche trovare l'acido folico nei cereali e negli alimenti fortificati.

La dieta è un fattore importante per assicurarsi di assumere abbastanza acido folico. La carenza di folati può anche essere causata dall'abuso cronico di alcol, poiché l'alcol interferisce con la capacità del corpo di assorbire l'acido folico. Le donne in gravidanza hanno maggiori probabilità di soffrire di carenza di folati, a causa delle elevate quantità di folati necessarie al feto in via di sviluppo.

Valutazione medica gratuita

Compili il modulo per sottoporci, in via preliminare, la sua situazione.

La nostra equipe si riunirà per valutare il suo caso clinico, prendendo in esame anche eventuali esami già in suo possesso che dovrà allegare.

Valutazione medica gratuita



CERCA ARTICOLI

Trattamento dell'anemia megaloblastica

Il modo in cui l'anemia megaloblastica viene trattata dipende da cosa la causa. Il piano di trattamento può anche dipendere dall'età e dalla salute generale, nonché dalla risposta ai trattamenti e dalla gravità della malattia.

 

Anemia megaloblastica da carenza di vitamina B-12

In caso di anemia megaloblastica causata da carenza di vitamina B-12, potrebbero essere necessarie iniezioni mensili di vitamina B-12. Possono anche essere somministrati supplementi orali. Può aiutare anche l'aggiunta alla dieta di più alimenti conteneti vitamina B-12. Gli alimenti che contengono vitamina B-12 includono:

  • Uova
  • Pollo
  • Cereali fortificati (in particolare crusca)
  • Carni rosse (soprattutto di manzo)
  • Latte
  • Molluschi

Alcuni individui hanno una mutazione genetica sul gene MTHFR (methylenetetrahydrofolate reductase). Questo gene MTHFR è responsabile della conversione di alcune vitamine del gruppo B, tra cui B-12 e acido folico, nelle loro forme utilizzabili all'interno del corpo. Si raccomanda alle persone con la mutazione MTHFR di assumere metilcobalamina supplementare. L'assunzione regolare di alimenti, vitamine o fortificazioni ricchi di vitamina B-12 non è in grado di prevenire la carenza o le sue conseguenze sulla salute nei soggetti con questa mutazione genetica.

 

Anemia megaloblastica da carenza di folati

L'anemia megaloblastica causata dalla mancanza di folati può essere trattata con integratori di acido folico per via orale o endovenosa. I cambiamenti nella dieta aiutano anche ad aumentare i livelli di folati. Gli alimenti da includere nella dieta includono:

 

  • Arance
  • Verdure a foglia verde
  • Arachidi
  • Lenticchie
  • Cereali arricchiti

Come con la vitamina B-12, gli individui con la mutazione MTHFR sono incoraggiati a prendere metilfolato per prevenire una carenza di folati.

 

Vivere con l'anemia megaloblastica

In passato, l'anemia megaloblastica era difficile da trattare. Oggi, le persone con anemia megaloblastica, dovuta a carenza di vitamina B-12 o folati, possono gestire i loro sintomi e sentirsi meglio con i trattamenti disponibili e gli integratori nutrizionali.

La carenza di vitamina B-12 può portare ad altri problemi. Questi possono includere danni ai nervi, problemi neurologici e problemi del tratto digestivo. Queste complicanze possono essere invertite se viene diagnosticata e trattata in anticipo. Sono disponibili test genetici per determinare se si dispone della mutazione genetica MTHFR. Le persone che hanno un'anemia perniciosa possono anche essere a maggior rischio di indebolimento della forza ossea e cancro allo stomaco. Per questi motivi, è importante intervenire prontamente sull'anemia megaloblastica.

Riferimenti e Bibliografia:

  • Anemia. (2014, June 11)
    ncbi.nlm.nih.gov-pubmedhealth-PMH0062933

  • Folate: Dietary supplement fact sheet. (2012, December 14)
    ods.od.nih.gov-factsheets-Folate-HealthProfessional

  • Mayo Clinic Staff. (2014, January 2). Vitamin deficiency anemia
    mayoclinic.org/diseases-conditions-vitamin-deficiency-anemia/basics-prevention/con-20019550

  • Pernicious anemia. (2011, April 1)
    nhlbi.nih.gov/health/health-topics/topics/prnanmia

  • Varga, E.A., Sturm, A.C., Misita, C.P., Moll, S. (2005, May 16). Homocysteine and MTHFR mutations. Circulation, 111:e289-e293
    circ.ahajournals.org-content/111/19/e289

  • Vitamin B12: Fact sheet for consumers. (2011, June 24)
    ods.od.nih.gov/factsheets-VitaminB12-Consumer

Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.