Caricamento in corso ...

Ascesso cutaneo

Ascesso cutaneo

Un ascesso cutaneo è una protuberanza che appare all'interno o sotto la superficie della pelle. Questo rigonfiamento è solitamente pieno di pus o fluido traslucido. In genere è dovuto a un'infezione batterica.

Gli ascessi cutanei possono apparire su qualsiasi parte del corpo. Tuttavia, si sviluppano più comunemente sulla schiena, sul viso, sul torace o sui glutei. Gli ascessi cutanei possono anche apparire in aree di crescita dei capelli, come le ascelle o l’inguine.

La maggior parte degli ascessi cutanei sono innocui e possono andare via senza trattamento. Creme e farmaci da banco possono essere sufficienti per accelerare il processo di guarigione di un ascesso minore.

A volte, gli ascessi cutanei sono più difficili da trattare e possono richiedere incisioni o drenaggio. Ci sono casi in cui un ascesso può portare a gravi complicazioni potenzialmente letali se non trattato.

Come appare un ascesso cutaneo e sintomi

Un ascesso appare spesso come una protuberanza sulla pelle, simile a un brufolo. Tuttavia, può crescere nel tempo e assomigliare a una cisti piena di liquido. A seconda della causa dell'ascesso, possono anche essere presenti altri sintomi.

Questi sintomi possono includere:

  • Febbre
  • Nausea
  • Brividi
  • Gonfiore
  • Lesioni sulla pelle
  • Pelle infiammata
  • Drenaggio di liquidi dall'ascesso
  • L'area intorno all'ascesso può anche essere dolorosa e calda al tatto

Cause comuni di un ascesso cutaneo

Batteri

Lo stafilococco è la causa batterica più comune degli ascessi cutanei. Un ascesso cutaneo può essere il risultato di un'infezione batterica che si verifica quando i batteri dello Staphylococcus aureus entrano nel corpo attraverso un follicolo pilifero o attraverso una ferita o una lesione che ha perforato o rotto la pelle.

Si è a maggior rischio di questa infezione batterica nelle seguenti condizioni:

  • Essere a stretto contatto con un individuo che ha un'infezione da stafilococco, motivo per cui queste infezioni sono più comuni negli ospedali
  • Avere una malattia cronica della pelle, come l'acne o l'eczema
  • Avere il diabete
  • Avere un sistema immunitario indebolito, che può essere causato da infezioni come l'HIV Cattive abitudini igieniche

 

Follicoli piliferi infetti

I follicoli piliferi infetti o la follicolite possono causare la formazione di ascessi nel follicolo. I follicoli possono essere infettati se i peli all'interno del follicolo sono intrappolati e incapaci di perforare la pelle, come può accadere dopo la rasatura. I follicoli piliferi intrappolati sono comunemente noti come peli incarniti. I peli incarniti possono preparare il terreno per un'infezione.

Gli ascessi nel follicolo pilifero conterranno spesso questi peli incarniti.

La follicolite può verificarsi anche dopo aver trascorso del tempo in una piscina o una vasca a idromassaggio inadeguatamente clorata.

 

Diagnosi di un ascesso

Un foruncolo di solito non è motivo di preoccupazione. Spesso si può trattare a casa. Tuttavia, in una delle seguenti condizioni, è consigliabile consultare il medico il prima possibile:

  • Bambini o  persone di età superiore ai 65 anni
  • Avere un sistema immunitario indebolito o essere stati ricoverati di recente
  • Aver ricevuto un trapianto d'organo
  • Essere in chemioterapia o averla ricevuta recentemente
  • L'ascesso cutaneo è sul viso o sulla colonna vertebrale. Se non trattato, l'ascesso può diffondersi al cervello o al midollo spinale
  • L'ascesso è grande, non è guarito entro due settimane e si ha anche la febbre
  • L'ascesso sembra diffondersi ad altre parti del corpo
  • L'ascesso sta diventando più doloroso o palpitante
  • Gli arti sono gonfi
  • La pelle attorno all'ascesso è gonfia o estremamente rossa

Complicanze di un ascesso cutaneo

In alcuni casi, un ascesso può causare gravi complicazioni.

Queste possono includere:

  • Diffusione dell'infezione, potenzialmente al cervello o al midollo spinale
  • Avvelenamento del sangue o sepsi endocardite, che è un'infezione del rivestimento interno del cuore
  • Sviluppo di nuovi ascessi
  • Morte dei tessuti nell'area dell'ascesso, come la cancrena
  • Un'infezione ossea acuta o osteomielite

 

Lo Staphylococcus aureus resistente alla meticillina (MRSA) è un'altra potenziale complicazione. MRSA è un ceppo di batteri resistente ai farmaci che comunemente causa ascessi cutanei. Sebbene esistano antibiotici alternativi per trattare questa varietà di batteri, non sempre funzionano.

Come trattare un ascesso cutaneo

Trattamento domiciliare

Di solito è possibile trattare un ascesso cutaneo a casa propria.

L'applicazione di calore all'ascesso può aiutarlo a ridursi e drenare. Il modo più utile per applicare il calore è di fare un impacco caldo sull'ascesso. Si può fare un impacco caldo facendo scorrere acqua calda su un asciugamano per il viso e piegandolo prima di posizionarlo sull’ascesso.

 

Drenaggio

Sarebbe consigliabile consultare il proprio medico se l'ascesso è testardo e non guarisce con i metodi domestici. Potrebbero essere necessario drenarlo. Per drenare l'ascesso, il medico applicherà farmaci anestetizzanti e quindi aprirà l'ascesso per consentire al liquido di fuoriuscire. Dopoche l’ascesso sarà stato scaricato, il medico suturerà la ferita. Questo aiuta a guarire e previene il ripetersi dell'ascesso. Al termine della procedura, il medico probabilmente prescriverà antibiotici per prevenire l'infezione della ferita.

 

Antibiotici

I casi gravi di ascessi cutanei sono generalmente trattati anche con antibiotici. Il medico può prescrivere un antibiotico come dicloxacillina o cefalossina nei seguenti casi:

  • L’ascesso è sul viso, dove ha un rischio maggiore di causare complicazioni
  • Cellulite (più di un ascesso)
  • Sistema immunitario compromesso

Se il medico ritiene che l'MRSA sia la causa dell'ascesso, può prescrivere clindamicina o doxiciclina per combattere l'infezione. Dopo il trattamento, l'ascesso non dovrebbe tornare.

 

Come prevenire un ascesso cutaneo

Potrebbe non essere sempre possibile prevenire un ascesso cutaneo. Tuttavia, ci sono modi per ridurre al minimo le possibilità di contrarre l'infezione da stafilococco che generalmente porta a un ascesso.

Per ridurre al minimo il rischio di infezione da stafilococco:

  • Lavarsi le mani regolarmente.
  • Pulire tutti i tagli e i graffi, anche quelli piccoli, con acqua e sapone e applicare un unguento antibatterico da banco.
  • Mantenere tagli e ferite bendati.
  • Sarebbe anche opportuno non condividere oggetti personali, come asciugamani, lenzuola, rasoi, attrezzatura sportiva, trucco e abbigliamento.
  • In presenza di un taglio o una ferita, lavare la biancheria da letto e gli asciugamani in acqua calda, detersivo e candeggina regolarmente e asciugarli nell’asciugatrice sull'impostazione calda.

Valutazione medica gratuita

Compili il modulo per sottoporci, in via preliminare, la sua situazione.

La nostra equipe si riunirà per valutare il suo caso clinico, prendendo in esame anche eventuali esami già in suo possesso che dovrà allegare.

Valutazione medica gratuita



CERCA ARTICOLI


Riferimenti e Bibliografia:

  • Abscess. (2016).
    nhs.uk/conditions/Abscess/Pages/Introduction.aspx

  • Folliculitis, boils and carbuncles. (n.d.).
    hopkinsmedicine.org/health/conditions-and-diseases/folliculitis-boils-and-carbuncles

  • Mayo Clinic Staff. (2013). Boils and carbuncles.
    mayoclinic.org/diseases-conditions/boils-and-carbuncles/basics/definition/con-20024235

  • Oakley A. (2013). Cutaneous abscess.
    dermnetnz.org/topics/cutaneous-abscess

Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.