Caricamento in corso ...

Bio Conservativa (carie, smalto e ricostruzione dentale)

 COMPILI IL MODULO PER SOTTOPORCI, IN VIA PRELIMINARE E GRATUITAMENTE, LA SUA SITUAZIONE:     Al Modulo 

L'odontoiatria conservativa si occupa principalmente della cura delle carie, dalle procedure di eliminazione fino a quelle di chiusura delle cavità, mediante appositi materiali. Spazia però anche nelle lesioni congenite, come ad esempio la mancanza dello smalto, così come nelle lesioni causate dai batteri sulla superficie dentale.

Ci si occupa anche di ricostruzione dei denti in caso di rottura da trauma, così come della sigillatura dei solchi dentali in età pediatrica, ma anche in età adulta, allo scopo di prevenire nel tempo la comparsa di carie.

L'obiettivo principale è di conservare quanto più possibile del dente naturale ed il risparmio biologico di questo approccio, permette spesso di rimandare di molti anni interventi più complessi di protesi convenzionale.

Ulteriori informazioni di settore su: http://www.omceomi.it/ricerca?indexCatalogue=indice&searchQuery=odontoiatria+conservativa&wordsMode=0

 

La carie è generata da batteri che distruggono progressivamente i tessuti duri del dente, sciogliendo lo smalto con una sostanza acida (placca batterica) e formando una cavità.

Più precisamente la placca batterica che aderisce alla superficie dei denti, attacca gli zuccheri dell’alimentazione, fermentandoli e producendo acidi.

 

Sintomi

I sintomi preminitori della carie sono:

  • alitosi, ovvero il fiato puzzolente
  • ricorrenti infezioni alla bocca

 

Cause

Le cause principali della carie sono:

  • scarsa igiene orale
  • eccessivo consumo di zuccheri
  • Quantità e qualità della saliva, ad esempio nella viscosità o nel PH
  • Diabete Mellito, Diabete insipido, Sindrome di Sjögren e Sarcoidosi, favoriscono le carie proprio perché riducono la quantità di saliva
  • Solchi interdentali accentuati che aumentano la possibilità di ristagno di cibo
  • Bassi livelli di mineralizzazione dei denti (nonchè carenza di vitamine e minerali in generale)
  • Gengive ritirate che predispongono al problema

 

Rischi Correlati

I principali rischi correlati alla carie sono:

  • una malocclusione dentaria (errata masticazione)
  • possibile cattiva digestione o disturbi dell’apparato digerente
  • maggiore predisposizione alle malattie renali
  • aumento di rischio di reumatismi articolari
  • possibili infiammazioni delle tonsille.

 

Trattamenti

La carie che infiltra lo smalto dei denti si può eliminare con i tradizionali strumenti rotanti ad alta velocità, in modo indolore, con l’utilizzo di anestetici locali.

Pertanto è molto importante la prevenzione attraverso un corretto uso dello spazzolino da denti e di un dentifricio consigliato, dopo i pasti principali (entro 20 min.) ed assolutamente prima di andare a dormire la sera. Eliminando velocemente i deposti alimentari si può combattere la formazione di placca batterica.

Lo spazzolino va cambiato ogni tre mesi circa o comunque quando le setole hanno perso la loro forma originale.

Il programma di prevenzione semestrale è un sistema di prevenzione totale basato su educazione all’igiene con informazione e formazione pratica, pulizia, sigillatura dei solchi e controllo carie, fondamentale nell’anticipare le lesioni più gravi.