L'importanza della valutazione posturale

Prevenzione

Il corpo umano, in fase di sviluppo, cresce in maniera asimmetrica e ancora prima dell'adolescenza ha assunto una postura scorretta. Nel corso della vita questo causa molti dei comuni disturbi che proviamo (cervicale, dolori muscolari, formicolii, schiacciamenti vertebrali, infiammazioni dei tendini, predisposizione a distorsioni, alluce valgo...e molti altri).

 

L'IMPORTANZA DELLA VALUTAZIONE POSTURALE AD OGNI ETA'

Il corpo umano, in fase di sviluppo, cresce in maniera asimmetrica. Parte destra e sinistra del corpo hanno sviluppi differenti, basta notare la diversa grandezza o allineamento degli occhi, la differente forza muscolare, la differente conformazione degli arti.

Ancora prima dell'adolescenza il corpo umano ha assunto una postura scorretta: spalle incurvate in avanti, chiusura del petto e della cassa toracica, testa sbilanciata in avanti, spesso si verifica mancanza della lordosi  vertebrale (curva vertebrale lombare), ombelico/sterno si trovano fuori asse, i piedi hanno un appoggio scorretto e sbilanciato, il bacino non è allineato e causa una differente altezza delle gambe, la curvatura della schiena non è proporzionata.  

Nel corso della vita, tutto questo determina svariati disturbi al collo (cervicale, dolori muscolari, formicolio braccia/mano), alla schiena (schiacciamenti vertebrali, ernia, sciatica), alle spalle (infiammazione di tendini e legamenti, presenza di calcificazioni), alle ginocchia (lesione al menisco, lesione della cartilagine), alle caviglie (predisposizione a distorsioni), ai piedi (alluce valgo). E’ anche causa di affanno, ridotta capacità polmonare e disturbi respiratori.

Anche la traumatologia sportiva è influenzata dal cattivo allineamento delle articolazioni durante il gesto sportivo e ne derivano sovraccarico, infiammazione ed usura.

Un’ attenta valutazione posturale individua gli squilibri del corpo responsabili dei sintomi sopra citati. Sedute mirate e personalizzate intervengono su ciascuno squilibrio e sulla relativa sintomatologia, restituendo al corpo le sue potenzialità.

SOFFRI DI QUALCUNO DI QUESTI DISTURBI?

Sottoponici la tua problematica

Compili il modulo per sottoporci, in via preliminare, la sua situazione.

La nostra equipe si riunirà per valutare il suo caso clinico, prendendo in esame anche eventuali esami già in suo possesso che dovrà allegare.

Le risponderemo quanto prima

 

Valutazione medica gratuita

Un ulteriore aspetto da tenere in considerazione è che l'elasticità della colonna vertebrale e l’allenamento della muscolatura respiratoria determinano un aumento della capacità polmonare, a beneficio anche di tutta una serie di funzionalità organiche, legate all’introduzione dell’ossigeno nel corpo.        

Tramite la corsa, il nuoto o la bicicletta non è possibile allenare la muscolatura respiratoria e non si può aumentare la capacità polmonare, dal momento che qualsiasi muscolo, per essere allenato, necessita di una resistenza e quando si inspira ed espira liberamente, l'aria non ne incontra. Di conseguenza tutti i muscoli respiratori sono fermi, in disuso, da sempre. Non hanno mai ricevuto alcun allenamento. Inoltre se la cassa toracica non è libera nel movimento e il diaframma non è elastico, i polmoni non vengono utilizzati al 100 %.

L'allenamento con SpiroTiger fornisce una resistenza in entrata ed uscita all’aria senza causare iperventilazione, allenando realmente e intensamente la muscolatura respiratoria. La capacità polmonare aumenta a tal punto da ridurre significativamente l'affaticamento e consente a chiunque di spingersi ben oltre i propri limiti, ottenendo miglioramenti, non solo sulle prestazioni sportive, ma nella vita quotidiana anche per chiunque non pratichi sport.

La frequenza delle sedute può variare da 2 al giorno (doppia seduta giornaliera con 45 min di riposo tra le sedute) a una al mese. In media sono sufficienti dalle 5 alle 8 sedute.

Dott.Luca Corvi - Fisioterapista Biomedic Clinic & Research - fisioterapia@biomediccenter.com - www.biomediccenter.com