Emicrania nei bambini

Prevenzione - Mal di testa Medicina Complementare

L'emicrania è un disturbo comune nei bambini. Le stime indicano che il 3,5-5% di tutti i bambini sperimenterà mal di testa ricorrenti coerenti con l’emicrania.

 

L’EMICRANIA NEI BAMBINI E' POSSIBILE PREVENIRLA

Nei bambini, il mal di testa è spesso bilaterale (frontotemporale) e può non essere palpitante. L'aura (sintomi visivi o sensoriali) è rara prima dell'età di 8 anni. Durante l'episodio di emicrania, il bambino sembra spesso malato e pallido. Nausea e vomito sono frequenti, in particolare nei bambini piccoli.

 

FATTORI DI RISCHIO

Il riconoscimento precoce dei fattori di rischio di emicrania può aiutare un bambino ad adottare uno stile di vita sano.

Cambiamenti ormonali

I cambiamenti e le fluttuazioni ormonali sembrano avere un ruolo nella predisposizione all’emicrania. Prima della pubertà, l'emicrania si verifica ugualmente tra ragazzi e ragazze. Con l'inizio della pubertà, l'emicrania diventa significativamente più diffusa tra le ragazze (circa 3 volte più comune).

Alimenti

Si stima che il 20-50% di coloro che soffrono di emicrania sia sensibile a determinati alimenti. Questi fattori scatenanti nella dieta possono provocare un attacco di emicrania.

Aiutare il bambino ad imparare a riconoscere ed evitare questi fattori scatenanti è utile ma spesso difficile. Un diario del mal di testa può essere utile per identificarli; uno schema emerge spesso dopo 6-8 settimane. Si noti che alcuni pazienti usano in modo inappropriato il diario per creare diete elaborate e restrittive che potrebbero danneggiare la normale crescita e sviluppo.

Le sostanze che possono far precipitare l'emicrania includono la prostaglandina E e le ammine vasoattive,(amminoacidi che includono feniletilamina, istamina, serotonina e tiramina). È noto che alimenti come cioccolato, formaggio e vino rosso contengono questi composti e spesso provocano emicrania negli adulti. Dieta e alimenti contenenti ammine vasoattive sembrano essere molto meno influenti nei bambini.

Bevande

Tè, cacao o cole, possono provocare mal di testa. Alcuni dolori di emicrania possono essere innescati da dolcificanti artificiali (ad es. aspartame) nelle bibite dietetiche.

Nitrati e nitriti

Questi agenti vasodilatatori si trovano nelle carni conservate. Esempi di alimenti che contengono queste sostanze chimiche sono salumi, carni lavorate, pesce affumicato, salsiccia, maiale e fagioli con pancetta, salame, hot dog, prosciutto, carne in scatola, carne di manzo e pancetta.

Glutammato monosodico

MSG è un esaltatore di sapidità e vasodilatatore presente in molti alimenti trasformati. Le etichette degli alimenti devono essere attentamente controllate. Il glutammato monopodico può essere presente in:

Condimenti preconfezionati

Pezzi di pancetta

Tacchino preconfezionato

Dadi da brodo

Patatine (sia patate che mais)

Crostini

Arachidi tostate

Cibi impanati

Cene surgelate

Gelatine

Cibi asiatici e salsa di soia

Tortini

Insaporitori

Condimento per l'insalata

Minestre

Estratto di lievito

Frutta

Agrumi, avocado, banane, uva passa e prugne possono essere fattori scatenanti. Sebbene gli individui che hanno emicranie occasionali siano sensibili alla frutta, gli autori dello studio incoraggiano i bambini con emicrania a seguire una dieta a tutto tondo, naturale (cioè evitare cibi trasformati) che include frutta e verdura.

Farmaci

I farmaci da banco (OTC) e quelli da prescrizione possono scatenare o esacerbare le emicranie. L'uso eccessivo di farmaci antidolorifici OTC e analgesici può causare attacchi occasionali di emicrania.

 

FATTORI AMBIENTALI

I fattori scatenanti ambientali dell'emicrania includono:

Luce fluorescente

Luce luminosa

Luce tremolante

Fatica

Cambiamenti della pressione barometrica

Altitudine

Odori forti

Schermi di computer

Rapidi sbalzi di temperatura

Alcuni riportano che schemi visivi complessi come strisce, segni di spunta o linee a zigzag possono scatenare attacchi di emicrania.

Lo sforzo fisico può scatenare l'emicrania infantile.

Alcuni soggetti sofferenti di emicrania riferiscono che hanno maggiori probabilità di sviluppare mal di testa dopo aver partecipato a sport o essere estremamente attivi. Traumi cranici lievi (come essere colpiti alla testa con una palla, cadere sulla testa) possono provocare esacerbazioni dell'emicrania che durano da giorni a mesi. Viaggi o movimenti possono causare emicrania, in particolare nei bambini piccoli.

 

Riferimenti e Bibliografia

Medscape - emedicine.medscape.com/article/1179268-overview

Adattamento dall’inglese a cura della Redazione di Biomedic Clinic & Research

Revisione scientifica e correzione a cura del Dr. Roberto Cestari (medico chirurgo, Direttore Sanitario Biomedic Clinic & Research).

Le informazioni contenute in questo articolo non devono in alcun modo sostituire il rapporto dottore-paziente; si raccomanda al contrario di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata.

Si dichiara che il presente messaggio è diramato nel rispetto delle linee guida inerenti l'applicazione degli art. 55-56-57 del Codice di Deontologia Medica.