Caricamento in corso ...

infertilità di coppia

 COMPILI IL MODULO PER SOTTOPORCI, IN VIA PRELIMINARE E GRATUITAMENTE, LA SUA SITUAZIONE:     Al Modulo 

Infertilità di Coppia

Viene definita come l’incapacità di ottenere una gravidanza dopo almeno un anno in cui la coppia ha svolto regolarmente rapporti sessuali non protetti. Questa definizione deve necessariamente differenziarsi dal significato di sterilità, ovvero una situazione per la quale, uno dei due soggetti della coppia, o entrambi, sono affetti da una condizione fisica permanente che non rende possibile il concepimento.

L’infertilità coinvolge il 15-20% circa delle coppie e il mancato concepimento può essere causato da numerosi fattori, primi fra tutti l’età in cui si ricerca il primo figlio (in particolar modo per le donne, ma vi sono diversi studi scientifici che mettono in evidenza l’importanza anche dell’età del partner maschile), l’utilizzo di stupefacenti e steroidi anabolizzanti, l’abuso di alcool e fumo, un peso corporeo non bilanciato (obesità o anoressia), infezioni sessuali.

Un dato statistico evidenzia come il fattore età del sesso femminile, riveste una primaria importanza poiché dopo i 35 anni, la capacità riproduttiva, inizia a diminuire fino a toccare il 10% di probabilità di concepimento dopo i 40 anni.

Infertilità Femminile

Quando l’infertilità ha origine femminile, altre cause sono rappresentate da patologie che possono compromettere la fertilità anche in età giovanile, come l’endometriosi (malattia spesso dolorosa, in cui il tessuto che normalmente è posizionato all’interno dell’utero, cresce al suo esterno), lesioni alle tube di Falloppio, anomalie uterine e cervicali (relative al collo dell’utero), malattie croniche, patologie tiroidee, mioma (formazione benigne di tessuto muscolare) e la menopausa precoce.

 

Infertilità Maschile

Quando l’infertilità riguarda l’uomo, può essere causata principalmente da anomalie nella produzione e nella qualità dello sperma (spesso alla base vi sono fattori genetici non sempre noti). Vi sono altre patologie che possono influenzare questo aspetto, come disfunzioni ormonali e virus.

Oltre al già citato fattore ambientale e allo stile di vita, possono compromettere la fertilità anche alterazioni del tratto genitale o nell’eiaculazione, per cui lo sperma non riesce a raggiungere il fondo della vagina. Si tratta per lo più di fattori anatomici dovuti a ostruzioni dei condotti attraverso cui passa il liquido seminale. Situazioni di questo genere possono essere congenite o acquisite, in seguito ad operazioni chirurgiche o a problemi di erezione o di conformazione del pene.

 

Consigli

  • Sottoporsi con frequenza annuale a visite specialistiche ginecologiche con esecuzione di Pap Test e visite andrologiche
  • Adottare uno stile di vita sano e una dieta adeguata (come ad esempio quella mediterranea, che predilige frutta, verdura, legumi, pesce, olio d’oliva, ecc.) astenendosi dall’abuso di alcool e fumo
  • Evitare o ridurre eventuali condizioni di stress al fine di non indurre alterazioni al ciclo ovulatorio femminile